ALBEROBELLO (BA)

Scuola e stadio: il sostegno di CDP al Comune di Alberobello

Strutture all’avanguardia per la comunità e le nuove generazioni

Alberobello è uno dei comuni più celebri di tutta la Puglia. Con il suo suggestivo paesaggio caratterizzato dai trulli fa parte dei grandi panorami italiani. Non è un caso che l’intera cittadina – con i suoi 11mila abitanti, su un territorio che si estende tra la Valle d'Itria e la Murgia dei Trulli – sia stata dichiarata dall’Unesco patrimonio dell’umanità fin dal 1996.

D’altra parte, bellezze artistiche e turismo non potrebbero mai essere trainanti se non fossero inseriti in un territorio attrattivo, che dispone di strutture pubbliche pienamente al servizio della sua comunità. È in quest’ottica, quindi, che il Comune di Alberobello ha varato il progetto di riqualificazione della scuola primaria Michelangelo La Sorte - e di rifacimento dello stadio “Scianni-Ruggeri”, trasformandolo in un centro polisportivo a tutti gli effetti.

Formazione e attività ricreative sono state poste al centro di una strategia che mira a migliorare la qualità della vita di Alberobello.

Cassa Depositi e Prestiti ha svolto un ruolo importante nella realizzazione di questo piano, che ha avuto un costo complessivo di poco superiore agli 800.000 euro, tanto che il sindaco di Alberobello, Michele Maria Longo, descrivendo le modalità di intervento di CDP parla di autonomia, efficienza e velocità, come ha fatto nel video che racconta la riqualificazione portata avanti.

Come indicato dal Piano industriale 2019-2021 – potenziando una linea di attività centrale per CDP dalla fondazione – il Gruppo interviene a fianco degli Enti locali, per sostenerne i progetti di sviluppo, sostenibilità e crescita e una particolare attenzione viene rivolta all’edilizia scolastica e sportiva. CDP è infatti consapevole che la competitività dei territori parta dalle iniziative che pongono al centro il capitale umano e le nuove generazioni.

CDP contribuisce così al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile 4 - garantire un’istruzione di qualità inclusiva ed equa e promuovere opportunità di apprendimento continuo per tutti - e 11 - rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, resilienti e sostenibili - dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Alberobello è uno dei comuni più celebri di tutta la Puglia. Con il suo suggestivo paesaggio caratterizzato dai trulli fa parte dei grandi panorami italiani. Non è un caso che l’intera cittadina – con i suoi 11mila abitanti, su un territorio che si estende tra la Valle d'Itria e la Murgia dei Trulli – sia stata dichiarata dall’Unesco patrimonio dell’umanità fin dal 1996.

D’altra parte, bellezze artistiche e turismo non potrebbero mai essere trainanti se non fossero inseriti in un territorio attrattivo, che dispone di strutture pubbliche pienamente al servizio della sua comunità. È in quest’ottica, quindi, che il Comune di Alberobello ha varato il progetto di riqualificazione della scuola primaria Michelangelo La Sorte - e di rifacimento dello stadio “Scianni-Ruggeri”, trasformandolo in un centro polisportivo a tutti gli effetti.

Formazione e attività ricreative sono state poste al centro di una strategia che mira a migliorare la qualità della vita di Alberobello.

Cassa Depositi e Prestiti ha svolto un ruolo importante nella realizzazione di questo piano, che ha avuto un costo complessivo di poco superiore agli 800.000 euro, tanto che il sindaco di Alberobello, Michele Maria Longo, descrivendo le modalità di intervento di CDP parla di autonomia, efficienza e velocità, come ha fatto nel video che racconta la riqualificazione portata avanti.

Come indicato dal Piano industriale 2019-2021 – potenziando una linea di attività centrale per CDP dalla fondazione – il Gruppo interviene a fianco degli Enti locali, per sostenerne i progetti di sviluppo, sostenibilità e crescita e una particolare attenzione viene rivolta all’edilizia scolastica e sportiva. CDP è infatti consapevole che la competitività dei territori parta dalle iniziative che pongono al centro il capitale umano e le nuove generazioni.

CDP contribuisce così al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile 4 - garantire un’istruzione di qualità inclusiva ed equa e promuovere opportunità di apprendimento continuo per tutti - e 11 - rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, resilienti e sostenibili - dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.