TECNOCAP

CDP a fianco di Tecnocap: leader mondiale nel metal packaging

Con i Basket Bond di CDP sempre più forti i processi di internazionalizzazione dell’azienda campana

Con un volume complessivo di produzione annuale pari a oltre 4 miliardi di capsule metalliche, per 160 milioni di fatturato nel 2019, di cui oltre il 70% proveniente dall’estero, Tecnocap SpA è il primo gruppo italiano e il terzo al mondo nel settore del metal packaging. I suoi prodotti da confezionamento sono fondamentali in ambiti quali food and beverage, cosmetica, farmaceutica e in varie altre applicazioni.

Il Gruppo nasce a Cava de’ Tirreni, in provincia di Salerno – dove ha tuttora il quartier generale – nel 1993. Partendo da questo territorio, che è espressione del Mezzogiorno industriale, Tecnocap ha sviluppato una presenza, tra rete commerciale e unità produttive, in più di cento mercati stranieri. Attualmente infatti conta 8 stabilimenti e 3 centri di ricerca e sviluppo, che impiegano circa 900 persone.

Nel 2003, è iniziato un processo di internazionalizzazione che ha portato l’azienda in molti mercati stranieri. Di conseguenza, da allora, è stato necessario dispiegare ingenti risorse finanziarie ordinarie, ma soprattutto straordinarie. Per tale ragione Tecnocap, azienda certificata dal programma ELITE - Borsa Italiana, ha aderito nel 2017 alla prima transazione finanziaria di sistema ELITE Basket Bond, attraverso l’emissione di un’obbligazione di durata decennale. In questo contesto, l’intervento di Cassa Depositi e Prestiti ha innescato un processo di leverage determinante per realizzare gli investimenti in programma.

Oggi, l’obiettivo di Tecnocap è sviluppare accordi con le major internazionali, raggiungendo in due anni 200 milioni di euro di fatturato. Si tratta di uno sforzo che prevede ulteriori finanziamenti straordinari e per i quali, il Gruppo auspica di proseguire il lavoro svolto finora con CDP.

Internazionalizzazione e innovazione sono gli elementi che hanno reso possibile la mobilitazione di Cassa Depositi e Prestiti, da sempre attenta – com’è esplicitato nel suo Piano industriale 2019-2021 – ai grandi progetti di crescita delle imprese italiane, capaci al tempo stesso di contribuire alla competitività del territorio di appartenenza e farsi ambasciatrici del manifatturiero made in Italy.

Con un volume complessivo di produzione annuale pari a oltre 4 miliardi di capsule metalliche, per 160 milioni di fatturato nel 2019, di cui oltre il 70% proveniente dall’estero, Tecnocap SpA è il primo gruppo italiano e il terzo al mondo nel settore del metal packaging. I suoi prodotti da confezionamento sono fondamentali in ambiti quali food and beverage, cosmetica, farmaceutica e in varie altre applicazioni.

Il Gruppo nasce a Cava de’ Tirreni, in provincia di Salerno – dove ha tuttora il quartier generale – nel 1993. Partendo da questo territorio, che è espressione del Mezzogiorno industriale, Tecnocap ha sviluppato una presenza, tra rete commerciale e unità produttive, in più di cento mercati stranieri. Attualmente infatti conta 8 stabilimenti e 3 centri di ricerca e sviluppo, che impiegano circa 900 persone.

Nel 2003, è iniziato un processo di internazionalizzazione che ha portato l’azienda in molti mercati stranieri. Di conseguenza, da allora, è stato necessario dispiegare ingenti risorse finanziarie ordinarie, ma soprattutto straordinarie. Per tale ragione Tecnocap, azienda certificata dal programma ELITE - Borsa Italiana, ha aderito nel 2017 alla prima transazione finanziaria di sistema ELITE Basket Bond, attraverso l’emissione di un’obbligazione di durata decennale. In questo contesto, l’intervento di Cassa Depositi e Prestiti ha innescato un processo di leverage determinante per realizzare gli investimenti in programma.

Oggi, l’obiettivo di Tecnocap è sviluppare accordi con le major internazionali, raggiungendo in due anni 200 milioni di euro di fatturato. Si tratta di uno sforzo che prevede ulteriori finanziamenti straordinari e per i quali, il Gruppo auspica di proseguire il lavoro svolto finora con CDP.

Internazionalizzazione e innovazione sono gli elementi che hanno reso possibile la mobilitazione di Cassa Depositi e Prestiti, da sempre attenta – com’è esplicitato nel suo Piano industriale 2019-2021 – ai grandi progetti di crescita delle imprese italiane, capaci al tempo stesso di contribuire alla competitività del territorio di appartenenza e farsi ambasciatrici del manifatturiero made in Italy.